Passa al contenuto principale

BRF Global

Gestire la complessità degli ambienti multicloud per massimizzare gli investimenti

Una delle più grandi aziende alimentari del mondo, BRF è presente in più di 117 paesi ed è proprietaria di brand iconici come Sadia, Perdigão e Qualy. Il suo obiettivo è quello di offrire cibo di qualità, sempre più gustoso e pratico, a persone di tutto il mondo. Sulla base di impegni fondamentali in materia di sicurezza, qualità e integrità, BRF fonda la sua strategia su una visione a lungo termine e mira a produrre valore per i suoi oltre 95.000 dipendenti in tutto il mondo e per gli oltre 330.000 clienti.

Sfide di business

Quando BRF ha acquisito nuove aziende, era necessario che tutte le nuove infrastrutture IT interagissero con l'infrastruttura IT di BRF, ma la gestione e il monitoraggio di più cloud privati e pubblici si sono rivelate come attività molto complesse.

Trasformazione

Per tenere sotto controllo la complessità del suo ambiente multicloud, BRF si è rivolta a Kyndryl™, già IBM Infrastructure Services, per l'implementazione della Kyndryl Multicloud Management Platform e della tecnologia Kyndryl Cost and Asset Management. Oggi, l'azienda gestisce 20.000 voci inerenti costi e asset di cloud pubblici e privati in modo automatizzato, tramite un'unica dashboard consolidata.

Risultati

20.000 asset cloud inseriti nel software Kyndryl Cost and Asset Management

1,6 milioni di dollari di costi cloud gestiti mensilmente utilizzando la Kyndryl Multicloud Management Platform

85% di riduzione del tempo necessario per verificare i costi del cloud in tutta l'organizzazione IT

La complessità della gestione multi-cloud

Mentre le aziende si trasformano per operare con più velocità e agilità, si presentano nuove sfide per la gestione delle infrastrutture, in particolare quando sono coinvolti più ambienti cloud. Molti leader IT stanno lavorando per capire come affrontare queste sfide. In effetti, un recente studio ha indicato che il 67% delle organizzazioni utilizza più di un provider di cloud pubblico.

Gestire la complessità degli ambienti ibridi multicloud è una delle sfide chiave della trasformazione digitale. In modo ancora più specifico, la capacità di monitorare e gestire efficacemente le operazioni IT end-to-end è risultata essere un'attività non facile e solo il 20% dei leader IT intervistati indica di poterla svolgere correttamente.

Adottando un nuovo modello operativo basato sul cloud, è possibile bilanciare agilità e controllo e delineare un percorso chiaro per la gestione di ambienti multicloud. Un modello operativo basato sul cloud che sia efficace può fornire l'accesso a servizi e strumenti alla velocità di cui le aziende hanno bisogno, pur mantenendo il controllo che le organizzazioni IT richiedono - in particolare per quanto riguarda il costo, l'utilizzo e le prestazioni. Attraverso una combinazione di servizi cloud gestiti e di una piattaforma di gestione multicloud open source e sicura, che si avvale dell'automazione, le aziende possono garantire governance, conformità, coerenza e visibilità del cloud in tutto l'ambiente IT, migliorando, al tempo stesso, l'esperienza dell'utente finale.

BRF ha implementato con successo questo tipo di modello cloud. Uno dei più grandi produttori di alimenti freschi e congelati nel mondo; l'azienda si sta espandendo velocemente a livello internazionale. Trasformarsi facendo leva sul cloud è una parte importante della sua strategia. "Il percorso di adozione del cloud di BRF è iniziato nel 2016, quando [Kyndryl, già IBM Infrastructure Services] ha realizzato il nostro primo progetto di passaggio al cloud in Brasile," dice Robson Leal de Oliveira, Cloud Architect presso BRF. "Abbiamo spostato 100 server dalla nostra infrastruttura on-premises a IBM Cloud."

Ma, a causa delle normative vigenti in Brasile, l'azienda ha dovuto indirizzarsi a livello globale per continuare ad espandersi. Così, nel 2014, ha iniziato ad acquisire aziende in Europa, Asia e Medio Oriente. Le infrastrutture IT di queste nuove aziende dovevano interagire senza interruzioni con l'infrastruttura IT di BRF. La gestione della complessità di più cloud privati e pubblici che si integrano in un unico sistema è stata la sfida principale.

"Avevamo bisogno di sostenere una trasformazione tecnologica," spiega Leal de Oliveira. "La tecnologia e i servizi cloud sono stati fondamentali per questa trasformazione. Quindi, abbiamo dovuto trovare un modo per gestire il costo e l'utilizzo di più ambienti cloud." BRF aveva migrato più del 70% delle sue applicazioni al cloud. Ma avendo asset collocati in Microsoft Azure e IBM Cloud e nel cloud privato con VMware, si è resa conto che i suoi processi manuali di monitoraggio dei costi dell'IT erano lunghi e inefficienti.

"La nostra strategia per gestire l'ambiente multicloud è incentrata su un approccio 'cloud first'," spiega Leal de Oliveira. "Quindi, volevamo una soluzione che consolidasse la supervisione degli asset cloud in un unico pannello di controllo, per riuscire a ridurre i costi e il tempo necessario a generare l'accounting interno. Avevamo bisogno che questa soluzione fosse sufficientemente mirata per analizzare le risorse all'interno dei singoli dipartimenti e centri di costo, ma anche abbastanza ampia per verificare i costi dei cloud pubblici e privati in tutto il mondo. È stato allora che abbiamo deciso di utilizzare l'applicazione Cost and Asset Management della [Kyndryl] Multicloud Management Platform."

“"Cost and Asset Management" ci permette di gestire e visualizzare tutti i costi e gli asset dei cloud pubblici e privati in modo automatizzato, all'interno di un’unica dashboard consolidata."
- Robson Leal de Oliveira Cloud Architect, BRF Global
 

Una singola piattaforma per l'ottimizzazione dei costi

Per tenere sotto controllo la complessità del suo ambiente multicloud, BRF ha partecipato a un workshop di tre giorni con Kyndryl, utilizzando le metodologie del Design Thinking. Insieme, hanno definito le criticità della gestione del cloud di BRF e hanno predisposto un piano che assicura all'azienda una visibilità continua dei suoi asset cloud e dei costi attuali e previsionali.

Qui è dove entra in gioco la Kyndryl Multicloud Management Platform. "Cost and Asset Management ci permette di gestire e visualizzare tutti i costi e gli asset dei cloud pubblici e privati in modo automatizzato, all'interno di un’unica dashboard consolidata," afferma Leal de Oliveira. "Questo ci ha permesso di focalizzare nuovamente il business con un processo decisionale più informato. Ora possiamo tenere traccia dei costi e confrontarli con i budget mensili. Inoltre, possiamo conoscere la spesa cloud prevista per i prossimi mesi. Questo ci permette una visibilità continua che ci consente di aiutare le nostre operazioni IT e i responsabili finance a massimizzare gli investimenti in information technology.”

Ad esempio, il modulo di Cost and Asset Management è in grado di identificare un asset in base al service provider, all'area di business, all'ambiente, all'applicazione, alla business region o al centro di costo. Questo aiuta i responsabili finance dell'IT di BRF a ridurre i tempi per consolidare e distribuire i costi di ogni dipartimento a tutta l'organizzazione. L'azienda può anche visualizzare la spesa in valuta locale, grazie a una funzione di conversione della valuta stessa.

Facendo un ulteriore passo avanti, la soluzione Kyndryl mostra l'utilizzo degli asset rispetto al loro costo. "Utilizziamo una 'heat map' per prendere decisioni strategiche di business circa la rimozione di asset sottoutilizzati o l'investimento in sistemi più convenienti, in base alla necessità," aggiunge Leal de Oliveira.

Visibilità e controllo senza precedenti

BRF ha ottenuto notevoli benefici grazie alla capacità di gestire la complessità del suo ambiente multicloud. La sua strategia cloud le permette di collegare facilmente le infrastrutture IT delle aziende che ha acquisito alla propria, con alti livelli di automazione e standardizzazione. Ha anche semplificato il modo di prevedere possibili scostamenti dei costi degli asset.

"Prima di utilizzare il modulo Cost and Asset Management, gestivamo i costi e l'utilizzo del cloud mediante un processo manuale lungo e difficoltoso," afferma Leal de Oliveira. "La soluzione [proposta da Kyndryl] automatizza questo processo, tutti i dati risiedono in un unico posto e vi si accede da un'unica console. In questo modo, la nostra organizzazione IT può concentrarsi di più sulle decisioni di business e sull'innovazione del business stesso. E questo è un risultato molto positivo."

Da quando sta utilizzando la soluzione Kyndryl Cost and Asset Management, circa un anno, BRF ha inserito 20.000 asset cloud nel tool. Questo significa che vengono gestiti mensilmente circa 1,6 milioni di dollari di costi cloud utilizzando la Kyndryl Multicloud Management Platform. Inoltre, ha ridotto dell'85% i tempi di esecuzione del consolidamento, della distribuzione e della verifica dei costi di reparto di tutta l'organizzazione IT: in giorni invece che settimane.

L'aumento della visibilità e del controllo consentono un miglioramento della gestione e dell'efficienza, e questo apre alla possibilità di investimenti futuri. BRF sta progettando di espandersi in Medio Oriente e in Asia. Sul fronte della tecnologia, l'azienda sta cercando di trasformare le sue fabbriche utilizzando la containerizzazione, il DevOps, oltre che servizi di backup e resiliency.

"Ad esempio, attualmente stiamo lavorando con il team [Kyndryl] all'utilizzo di Kubernetes e di altre soluzioni cloud per implementare vari chatbot e automatizzare la nostra produzione," conclude Leal de Oliveira. "È entusiasmante vedere nuove aree geografiche coinvolte in questa iniziativa di successo e spingere l'espansione della trasformazione tecnologica alle frontiere della gestione IT. Abbiamo collaborato a molti progetti di successo in questi ultimi otto anni; è una grande partnership."